Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Feed rss Piemonte

Il sito ufficiale della Federazione Italiana Triathlon – FITRI, con tutte le news aggiornate, il programma degli eventi, documenti, foto e video
  1. REGIONE PIEMONTE

    MISURE STRAORDINARIE PER LO SPORT – EMERGENZA COVID 19

    AVVISO DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE DI CONTRIBUTO

    Atto Completo

    Avviso bando Covid

    Regole per la compilazione

    Tabella punteggi

     

     

  2. Allegato alla presente si trasmette:

     

    Invio della documentazione entro le ore 12.00 del 16/06/2020

  3. Segue documentoemanato da FMSI (Federazione Medico Sportiva Italiana)Logo solo Piemonte

  4. Il DPCM del 26 aprile 2020 dispone le regole vigenti sul territorio nazionale fino al 17 maggio.

    Sul tema specifico degli “spostamenti”, alcuni chiarimenti sono esposti nell’estratto del Documento FAQ “Fase 2 - Domande frequenti sulle misure adottate dal Governo” pubblicato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

    A seguito del DPCM, il 2 maggio 2020 è stato emanato il Decreto del Presidente della Giunta Regionale del Piemonte che dispone specifiche regole vigenti sul territorio regionale.

    Il 2 maggio 2020 è stata altresì emanata la Circolare del  Ministero dell’Interno, esplicativa delle misure adottate con il DPCM 26 aprile 2020.  

    La situazione epidemiologica continua ad essere manifestamente complessa, specialmente in Territori quale il Piemonte.

    I limitati allentamenti di talune regole restrittive devono essere valutati, compresi ed applicati ponendo la massima attenzione al rispetto delle norme di salvaguardia, sia nazionali sia regionali.

    Ciò è essenziale affinché i sacrifici compiuti negli ultimi mesi non rischino di essere vanificati da comportamenti incongrui.

    Estratto FAQ, Decreto Regione Piemonte sono accessibili dai link.

    Logo solo Piemonte

  5. La riunione si è svolta tramite la piattaforma telematica Zoom, con la regia di Andrea Homberger.

    Presenti il Presidente del Comitato Regionale Piemonte Gabriele Sprocati, la Delegata Regionale Valle D’Aosta Maria Viscio, Il Responsabile Tecnico Giovanile Piemonte Ezio Rossero, Il Coordinatore Tecnico Macro Area Nord Ovest Fabrizio Pitonzo, il Direttore Tecnico Giovanile Alessandro Bottoni e la Responsabile Amministrazione e Programmi Attività Giovanile Romina Ridolfi.

    Presenti altresì una ventina di Tecnici in rappresentanza di pressoché tutte le Società del Piemonte e della Valle d’Aosta che svolgono attività giovanile.

    Sprocati, nel ringraziare i partecipanti per la partecipazione totalitaria, rimarca che il Piemonte è un Territorio particolarmente colpito dalla crisi pandemica in corso e che condividere i problemi e le possibili iniziative da attuare deve essere di conforto e aiuto considerando anche le responsabilità che abbiamo verso i nostri giovani atleti.

    Sintesi degli interventi.

    Alessandro Bottoni: Minori difficoltà per i grandi, già dotati di autonomia e responsabilità, mentre per i piccoli pressoché tutto dipende dai genitori. Problemi principali fra Esordienti e Youth A, per la difficoltà di rapportarsi con i tecnici.

    Necessario infondere serenità e sviluppare competenze motorie, tenendoli attivi e coinvolti nelle relazioni di gruppo.

    Difficoltà ma opportunità, la famiglia come “parte” della Squadra, perché non sappiamo quando potremo ripartire e con quali attività possibili in funzione dei presìdi di sicurezza tempo per tempo vigenti.  

    Romina Ridolfi: Ribadisce la necessità di tenere i contatti fra ragazzi e Società. Segnala che sul Sito Federale sono presenti proposte di allenamento a casa. Si è in attesa delle delibere governative sulle attività motorie individuali, poi linee guida attuative che saranno pubblicate sul Sito Fitri; quindi attendere la traduzione del nuovo DPCM in regole di comportamento. Per ora si prevede solo attività individuale (che non comporta copertura assicurativa), essendo comunque vietati “assembramenti” la corsa con il genitore è considerata attività di famiglia.

    Fabrizio Pitonzo: Tenere alta la motivazione, essendo improponibile l’allenamento. Compilate Liste territoriali Nord Ovest (visto che le PSN si sono svolte) con allargamento a una trentina di giovani atleti per creazione di un “Gruppo” Lista Macroarea per riunioni a tema. Per i più piccoli: “Challenge” da proporre ai Team; occorre fantasia e condivisione di idee. Fitri ha pubblicato nella Sezione Documenti del Sito tutti gli allenamenti inviati dai tecnici; si possono inserire contributi e commenti.

    Ezio Rossero: Notizie di possibili prossime aperture (da metà maggio) da parte di Comuni di aree all’aperto per Società sportive, nel rispetto dei presìdi di contenimento rischio.

    Maria Viscio: comunica che sul territorio Valdostano per ora le aree verdi e i parchi restano chiusi e per accedere alle ciclabili c’è bisogno di una copertura assicurativa RC.

    Nel proficuo dibattito fra i tecnici sono state esaminate varie problematiche; fra queste: Esposizione degli allenamenti “virtuali” posti in essere e conseguente confronto di idee sugli approcci diversificati. Condivisa la necessità di escogitare iniziative per i Piccoli, che purtroppo sono pressoché completamente fermi e con scarse possibilità di interazione, usufruendo in modo minimale della gestione telematica delle lezioni scolastiche che coinvolge i più grandi. Problema rappresentato dai passaggi di categoria, nello specifico da Ragazzi a Youth A, poiché la prolungata inattività potrebbe causare un elevato rischio di abbandono e, sicuramente, una carenza strutturale nella crescita nel delicato passaggio all’agonismo.

    L’incontro si è chiuso con la decisione di organizzare il prossimo quando saranno emanare nuove disposizioni per un graduale allentamento dei vincoli e conseguente incremento delle possibilità di essere autorizzati a iniziare alcune attività. 

    Logo solo Piemonte